Viaggiare leggendo : La Terrazza Proibita di Fatima Mernissi

Inizio questa nuova rubrica che unisce le miei due grandi passioni, i viaggi e la lettura, con

uno dei libri che ho amato di più in assoluto : La Terrazza Proibita di Fatima Mernissi
 
 
La Terrazza Proibita, Vita nell'Harem, di Fatima Mernissi
Dreams of Trespass, Tales of a Harem Girlhood by Fatima Mernissi

 
Fatima Mernissi è un'autrice marocchina, classe 1940, che ha all'attivo numerosi testi volti a
 
far conoscere la cultura mediorientale a chi mediorientale non è.  Quello che mi piace di più
 
del suo modo di scrivere è come ci parli delle tradizioni e delle abitudini sociali e religiose
 
della sua terra con occhio critico e super partes, analizzando ogni aspetto senza scadere
 
nel preconcetto che la propria cultura sia la migliore.
 
Questo libro in particolare è la sua personalissima storia di bambina cresciuta in un harem
 
durante l'occupazione francese, e di come i cambiamenti sociali avvenuti in quegli anni
 
abbiano profondamente modificato la storia della sua famiglia, e rivoluzionato il mondo a cui
 
erano abituati.
 
Tutto questo è scritto con uno stile semplicissimo ed ironico, e raccontato attraverso i ricordi
 
dei suoi occhi di bambina.
 
Molto spazio poi è dedicato a raccontare gli unici momenti che consentivano alle donne un
 
po' di libertà: quelli dei rituali di bellezza e dell'hammam.
 
Inutile dire che ho letteralmente adorato questa parte e che l'ho riletta un sacco di volte,
 
perché oltre a raccontarci in cosa consistessero questi preparativi, la Mernissi condivide i
 
segreti di bellezza delle donne della sua famiglia tramandati di generazione in generazione
 
e tenuti segretissimi per non dissiparne i poteri. Uno su tutti, il rhassoul o ghassoul, una
 
particolarissima argilla saponifera marocchina molto profumata, usata al posto di shampoo
 
e sapone. Io la uso da oltre un anno ed è un prodotto fantastico!
 
 
Spero di avervi incuriosito con questa piccola recensione di un libro gradevolissimo di poco
 
più cento pagine e che deciderete di leggerlo, è davvero interessante e particolare nella sua
 
semplicità.
 
Buona lettura!

Commenti

  1. This does spark my interest, dear Katia, especially because the author maintains neutrality and objectivity. I am also intrigued by the clay substance that you have been using in place of shampoo and soap. I can only imagine its fragrance and texture! Have a wonderful weekend, deat friend Katia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Objectivity is her main characteristic, I love her style fot this reason.
      Have a wonderful week-end in Florida Tom!

      Elimina
  2. Hai voglia se mi hai incuriosito ;-) non so molto della cultura marocchina e questo libro penso sia una porta da aprire. grazie per la dritta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie del tuo commento! spero che lo leggerai perchè è proprio carino, oltretutto la Mernissi ha un sacco di libri all'attivo sulla cultura araba e marocchina, per cui c'è di che scegliere!

      Elimina
  3. Ciao Katiuscia! Anche io amo leggere e sono sempre in cerca di "letture da viaggio"!
    Grazie per il consiglio..
    se posso permettermi, ti consiglio un libro ambientato in Nepal che ho terminato da pochissimo: Sette fiori di Senape
    Ciao, un abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per a te per il commento e il consiglio , lo leggerò sicuramente poi ti farò sapere!
      ciao!

      Elimina
  4. bellissima recensione!
    complimenti, bel blog!
    un bacione!

    RispondiElimina
  5. complimenti, bella recensione...
    sei stata bravissima!
    un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il tuo commento Marina, è un onore!

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari