Travel Dreams 2018

Non ho più l’abitudine di programmare i viaggi con largo anticipo a causa di quella legge imprescindibile della fisica secondo la quale , soprattutto in concomitanza con feste importanti tipo Natale o Capodanno, i bambini si ammalano sempre un paio di giorni prima della partenza.
Da quando ho avuto Giuseppe sono diventata sempre di più una da last minute, una cosa che in realtà odio perché a me piace essere organizzata e preparata.
Però dopo l’esperienza del Summer Jamboree mancato nel 2016 , quando il piccolo prese la scarlattina cinque giorni prima di partire, ho capito la necessità di rivedere le abitudini.
L’unica volta che siamo venuti meno a questa nuova regola è stato per l’ultimo viaggio in Perù : l’offerta per i biglietti aerei era troppo vantaggiosa e non potevamo lasciarcela scappare, anche se per mesi e fino al giorno prima di partire sono stata a fare gli scongiuri. Comunque sperare di riuscire a portare a casa qualche proposito non costa nulla , anche se inevitabilmente devo restare con i piedi per terra : anche se vorrei afferrare lo zaino e partire seduta stante per Barbados sono più che consapevole delle spese famigliari che dobbiamo affrontare quest’anno (e forse anche il prossimo) perciò meglio volare bassi .
Chi si accontenta gode.
L’importante è lavorare per non disattendere nessuno dei propositi.
Cominciamo !

Europa:

N.1
Treviri



O Trier che dir si voglia.
Questa località tedesca di sicuro non è sulla wishlist di molti ma io voglio assolutamente andarci perché fu lì che mio nonno venne portato prigioniero alla fine della guerra e da quando l’ho saputo non faccio altro che pensare che devo vederla al più presto.

N.2
Bath



Si può ancora considerare Europa?!
Comunque... Europa o no, esiste una città più Regency di questa? A parer mio no. Qui Jane Austen ha vissuto e trascorso periodi di vacanza, perciò fa sicuramente parte della lista dei suoi luoghi che voglio vedere.
Vorrei visitarla soprattutto durante il Jane Austen Festival.


N.3
Salisburgo



Era in progetto per l’estate 2017 ma tra Neuschwanstein, Innsbruck e vari paesini altoatesini non avevamo più energie per ripartire verso la città natale di Mozart. Inoltre vorrei trascorrerci più di qualche ora e vederla con tranquillità in almeno due/tre giorni.



N.4
Vienna e la reggia di Schönbrunn



Poteva mancare un castello nella mia lista ?! In questo caso è quello della principessa Sissi .

Italia:

N.5
Valle D’Aosta



Ci sono stata solo una volta da piccola, precisamente a Gressoney la Trinité ed ho pochissimi ricordi perciò vorrei ritornare, magari d’estate, per prendere una pausa dal (troppo) caldo cittadino.

N.6
Umbria



Mi piacerebbe quest’anno poter conoscere ancora di più la mia regione : Assisi, Cascia, Spoleto, Gubbio ... sono solo alcuni dei borghi che vorrei visitare, anche perché la mia Umbria ha ancora bisogno di risollevarsi dopo il recente terremoto.

Questi sono gli obiettivi che spero di raggiungere, quanti riuscirò a portarne a casa?
Staremo a vedere!

Commenti

  1. Hi again, dear Katia!

    I understand with Giuseppe you risk disappointment when you plan family trips far in advance. You have spectacular, history rich European destinations on your wish list. My wish is for you to have the opportunity to visit all of those places accompanied by a healthy, happy Giuseppe. Your son will surely learn a great deal from those travel experiences. Have a wonderful week, dear friend Katia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comment should read "Giuseppe will learn a great deal."

      Elimina
    2. Thanks Tom! Giuseppe loves traveling, he’s only three years old but he already visited Peru, Germany and Austria . I hope he will continue traveling the world 🙂

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari